ADDL

Info ADDL

Iscriviti al nostro servizio newsletter per rimanere sempre aggiornato su tutti i nuovi eventi.
Privacy e Termini di Utilizzo

Immagine


5x1000

SCUOLA

 54 visitatori online
Home
A 103 ANNI SI ISCRIVE ALL'ADDL PDF 
L’otto giugno ha spento 103 candeline, è del 1911. Angelo Cassola come di consuetudine viene festeggiato dai “colleghi” Carabinieri dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Castellanza in presenza del Presidente Mario Lombardi, del Vicepresidente Leonardo Biagioli, di Nicola Grauso e di Carlo Gorini oltre che dalla famiglia.
Angelo un secolo di storia alle spalle fa della sua vita un simbolo di impegno per i dislessici. Un singolare modo di festeggiare il suo compleanno regalandosi l’iscrizione ad ADDL (associazione dislessia, discalculia, Lodi). Pensava di averle viste tutte, orfano di padre nella prima guerra mondiale, morto di Spagnola, dal lumino ad olio all’elettricità in casa. Invece no. Con la gioia dei bisnipoti è arrivata, la diagnosi di dilessia, che rientra nell’acronimo DSA (disturbo specifico di apprendimento) che comprende disgrafia, dislessia, disortografia e discalculia. Non è una malattia, sono circa due milioni i dislessici in Italia, uno o due alunni per classe, molti adulti non sanno neppure di esserlo e la diagnosi viene fatta tra la seconda e la terza elementare, su segnalazione delle insegnanti. ll quoziente intellettivo è molto alto e sono individui molto creativi, hanno solo un modo diverso di imparare, Einstein, Steve Jobs e Bill Gates sono dislessici. Per i bis nipoti di Angelo è andata diversamente, le diagnosi sono arrivate troppo tardi, condannando i ragazzi a difficoltà e sofferenze inutili. “nessun insegnante se ne è accorto per tempo, una volta non si sapeva cosa fosse la dislessia, ma oggi non è pensabile continuare a far finta di niente. Lo erano mia moglie, lo era mia figlia che ha abbandonato gli studi molto presto e lo è anche mia nipote, la mamma dei ragazzi che lo ha scoperto a 41 anni”. Angelo commosso continua “non è necessario far soffrire i ragazzi per apprendere. La scuola deve essere un piacere”. E’ dovuta intervenire una legge, la 170/ 2010 che tutela il diritto allo studio di questi ragazzi, ma troppo spesso è disattesa. ADDL opera su tutto il territorio nazionale, è impegnata in prima linea, in modo concreto e aiuta i ragazzi e le famiglie a sopravvivere all’interno dei percorsi scolastici difficoltosi. “Credo nell’operato di queste persone, motivate, sperando che i figli dei miei bis-nipoti possano non dover lottare per diritti sacrosanti”.
(Fonte "Dislessia conosciamola")
 
bisnonno socio addl
 
 
103 dislessia

 

 


© Copyright 2011 Associazione Dislessia Discalculia Lodi C.F. 92555470159 - Credits Cristian Bignami.

Via Marsala 44 - 26900 Lodi - Tel: 366.1842766 - 334.3796796 - Email: e-mail associazioneaddl@gmail.com
Disclaimer: i testi contenuti sul sito sono liberamente riproducibili citando la fonte www.addl.it