ADDL


Immagine

privacy a quadretti 5a01a654b1c611402ed66bdd


5x1000

SCUOLA

 3 visitatori online
Home
ABERRANTE PAGARE I MEDICI IN BASE ALLE PRESTAZIONI REVOCATE PDF 
Giovedì 11 Ottobre 2018 13:12
Buongiorno a tutti, è di questi giorni la pubblicazione di articoli che denunciano un comportamento dell'INPS assolutamente intollerabile. In una nota del marzo 2018, emersa solo in questi giorni, in una Circolare interna  INPS è stato inserito nel sistema incentivante dei dottori che presidiano le commissioni INPS che valutano le invalidità, e quindi anche l'erogazione dell'indennità di frequenza, le Revoche delle prestazioni di invalidità civile.

Ciò significa che più richieste nuove o revisioni le commissioni bocciano e maggiore sarà il bonus che riceveranno i medici INPS che presenziano le commissioni. 


Tutto ciò è assolutamente aberrante: si antepone il risparmio economico ai diritti dei cittadini, oltreché andare contro la deontologia medica, come denunciato da più organismi del settore.
Anche il Ministro della salute si è già pronunciato bocciando tale iniziativa.
ADDL NON CI STA: aggiungeremo la nostra voce di dissenso alle già molteplici che si stanno levando in questi giorni da più parti, e per quanto ci riguarda ci attiveremo per chiedere alla sezione locale dell'INPS chiarimenti in tal senso, insieme ad alcune altre associazione del territorio.

Vi terremo sicuramente informati!

ADDL 
La Presidenza


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/09/inps-premi-ai-medici-che-negano-malattia-e-invalidita-ordine-invita-alla-disobbedienza-aberrazione-noi-contrari/4680784/


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/10/inps-il-ministro-della-salute-boccia-il-premio-ai-medici-che-tagliano-invalidita-violazione-del-codice-deontologico/4684249/


INDENNITà FREQUENZA

 


© Copyright 2011 Associazione Dislessia Discalculia Lodi C.F. 92555470159 - Credits Cristian Bignami.

Via Marsala 44 - 26900 Lodi - Tel: 366.1842766 - 334.3796796 - Email: e-mail associazioneaddl@gmail.com
Disclaimer: i testi contenuti sul sito sono liberamente riproducibili citando la fonte www.addl.it