ADDL

Info ADDL

Iscriviti al nostro servizio newsletter per rimanere sempre aggiornato su tutti i nuovi eventi.
Privacy e Termini di Utilizzo
5x1000


Immagine



SCUOLA

 51 visitatori online
Home
PROPOSTA LA MODIFICA ALLA LEGGE 170/2010 PDF 
L'ADDL supportata nel pratico e dalla sensibilità dell'Onorevole Guido Guidesi (LN) ha presentato nei giorni scorsi una proposta di legge avente come oggetto modifiche e integrazioni sostanziali alla legge 170/2010 in materia di Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA) in ambito scolastico.
Nel Disturbo Specifico dell'Apprendimento rientrano la dislessia, la discalculia, la disortografia e la disgrafia. Tutto ciò si manifesta in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali.
Nella fattispecie non scattano alcuni automatismi come ad esempio nella letto scrittura e nel calcolo.
Anni di attività dell'Associazione, sia sul campo che nelle aule giudiziarie ci hanno consentito di individuare le maggiori lacune legislative della legge 170/2010.
Per troppi anni infatti abbiamo assistito a fallimenti scolastici dovuti in diversi casi all'inadeguatezza della norma attualmente in vigore e all'inadempienza delle previsioni normative che in alcuni casi hanno creato situazioni di disagio tali da favorire anche l'abbandono scolastico.
Nella proposta di legge sono stati di fatto inseriti:
- la formazione obbligatoria per i docenti,
- l'indiscutibilità della diagnosi e il suo ruolo determinante per la redazione del PDP (Piano Didattico Personalizzato), 
- la riduzione dei tempi per la predisposizione del PDP,
- la previsione di sanzioni certe per l'inosservanza delle previsioni normative, 
- la concessione di orari flessibili per l'assistenza scolastica ai genitori di studenti con DSA sia nelle scuole di primo e secondo grado,
- la concessione degli strumenti compensativi anche in sede universitaria a partire dai test di ingresso.
Tutto questo senza stravolgere un corpo normativo che comunque ha sancito un diritto e delle tutele nel corso di questi anni a favore degli studenti DSA e di riflesso alle loro famiglie.
“In qualità di Presidente ritengo che i tempi fossero maturi per intervenire in modo determinato su una normativa che, nata con i migliori auspici, ha evidenziato nel corso del tempo e alla prova dei fatti diverse lacune. 
Gli elementi non definiti, nella normativa, vigente, hanno aperto spazi a discrezionalità interpretative che di fatto hanno reso in molti casi inefficace la normativa stessa.
Inoltre l'assenza di previsioni sanzionatorie e l'assenza di precisi obblighi formativi hanno determinato un ventaglio di situazioni di disagio scolastico a molti studenti DSA per la soluzione delle quali, è stato purtroppo necessario in più occasioni ricorrere ai Tribunali amministrativi gravando pesantemente sulle famiglie”.
Da qui la necessità di strutturare una normativa in grado di risolvere le situazioni al proprio interno senza la necessità di ricorrere a strumenti esterni.
Questo è lo spirito che ha mosso ADDL nel formulare questa proposta di legge.
Lodi,7/04/2017 Il Presidente ADDL
Debora Russo

conf stampa
La conferenza stampa in cui si è presentata la proposta di legge. Al tavolo dei relatori. Il segretario ADDL Claudio Manara, la presidente ADDL Debora Russo e l'On. Guido Guidesi primo firmatario della proposta di Legge.


Attachments:
FileDescrizioneUploaderFile size
Download this file (comunicato stampa ADDL 7.4.2017.pdf)comunicato stampa ADDL 7.4.2017comunicato stampa ADDL 7.4.2017Administrator794 Kb
 


© Copyright 2011 Associazione Dislessia Discalculia Lodi C.F. 92555470159 - Credits Cristian Bignami.

Via Marsala 44 - 26900 Lodi - Tel: 366.1842766 - 334.3796796 - Email: e-mail associazioneaddl@gmail.com
Disclaimer: i testi contenuti sul sito sono liberamente riproducibili citando la fonte www.addl.it